Nota del consigliere regionale di Paolo Pagliaro, capogruppo La Puglia Domani e Presidente MRS

“Dove non arriva la Regione, arriva il Tar. Il Tribunale amministrativo di Lecce ha sospeso il bando Ispe sul quale avevamo acceso un faro d’attenzione a ottobre scorso, con un’interrogazione e un’audizione. L’udienza per il merito è fissata a settembre 2024, ma intanto i lavoratori possono tirare un sospiro di sollievo.
Ricostruiamo i fatti: il bando era stato pubblicato il 20 settembre 2023, con scadenza il 20 ottobre, dall’Istituto per i servizi alla persona per l’Europa di Lecce. Un avviso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato di 45 operatori sociosanitari e di 2 a tempo parziale, senza però alcuna garanzia per quelli già in servizio con la stessa qualifica. Anzi, i requisiti del bando li penalizzano e rischiano di mandarli a casa. Ecco perché presentai un’interrogazione urgente su questa procedura, e chiedevo alla Regione di revocare il bando in attesa di far luce sulla sua regolarità. In audizione fu confermato che la Regione avrebbe potuto revocare il bando, ma non è avvenuto. A questa indecisione ha supplito il Tar Lecce, e non possiamo che esserne contenti. Una buona notizia per i lavoratori in ansia per il loro futuro occupazionale, che temevano di essere rimpiazzati dopo anni di servizio agli anziani ospiti delle Rsa, con cui hanno costruito rapporti di fiducia e affetto”.

Leave a comment