Nota di Monica De Filippis, coordinatrice cittadina di Monteroni di Lecce del Movimento Regione Salento:

«Il 12 gennaio 2024 con nota pec ufficiale (mai formalmente riscontrata) a firma di Monica De Filippis, coordinatrice cittadina del Movimento Regione Salento, si erano chieste delucidazioni all’Amministrazione circa lo stato dei luoghi e la regolarità delle opere eseguite in Piazza della Repubblica a Monteroni di Lecce.
Sono passati tre mesi e nonostante la discutibile e a tratti denigratoria replica, solo mediatica, del sindaco, che lungi dal dare risposte concrete ai semplici quesiti posti, si era limitata a sottolineare il buon operato suo e degli uffici, ad oggi nulla o quasi sembra essere mutato e la piazza permane cantierizzata e non completamente fruibile dai monteronesi.
Il sindaco aveva dichiarato che gli uffici Comunali (RUP e DEC) non potevano intervenire in quanto i lavori erano ancora in corso e che solo a loro ultimazione “i tecnici incaricati e i preposti alla verifica e al collaudo avrebbero potuto contestare ogni eventuale vizio dell’opera realizzata”.
Non è proprio così, il perché è presto detto: si precisa e rammenta a chi di dovere che il RUP, oltre a svolgere tutti i compiti relativi alle procedure di programmazione, progettazione ed affidamento, ha anche e soprattutto compiti in ambito di ESECUZIONE del contratto di opere pubbliche, proprio a garanzia della qualità delle prestazioni offerte e ciò unitamente al DEC.
Così come ci sembra scontata la rassicurazione testuale per cui “il saldo dei lavori appaltati verrà conferito alla Ditta dopo che il Responsabile del progetto avrà verificato la regolare esecuzione delle opere”.
Ci mancherebbe… altrimenti ai disagi si aggiungerebbe la beffa.
Infine, solo per trasparenza, si precisa che l’affanno del Sindaco a spiegare come sono stati reperiti e stanziati i fondi per l’esecuzione delle opere su Piazza della Repubblica è apparso eccessivo perché la richiesta avanzata da noi era limitata alla sollecitazione del dovuto intervento garantista e di controllo dell’Amministrazione, che se fosse stato posto in essere correttamente e tempestivamente fin dall’inizio, avrebbe certamente potuto evitare i vizi delle opere e i disagi ad oggi ancora indiscutibilmente presenti, soprattutto alla luce del fatto che il restyling della Piazza ha richiesto un impiego di ben € 2.000.000,00 tra finanziamento e avanzi di bilancio.
Il Coordinamento cittadino di Movimento Regione Salento, nel rispetto istituzionale e per trasparenza amministrativa, continua quindi ad attendere riscontro alla propria nota pec, confidando finalmente di comprendere a che punto sono le opere e soprattutto quando i monteronesi riavranno la loro Piazza».

Leave a comment